Festa dell' albero

Silvano Musei Capitolini 
.giornata degli alberi /storia festa

In Italia la prima "Festa dell'albero" fu celebrata nel 1898.

Fin dai tempi più antichi all'Albero ed ai boschi veniva attribuita una grande importanza.

Già nella primissima epoca romana gli alberi erano classificati in olimpici, monumentali, divinizzanti, eroici, ferali, felici, infausti; i boschi erano suddivisi in sacri, divinizzanti e profani. 
Numerosi erano inoltre i numi e i geni tutelari dei boschi e delle selve come Silvano che veniva rappresentato in procinto di collocare a dimora una piantina di cipresso.

cimiteri

cimitero del bosco
Sono pochi i fortunati che sono sepolti vicino a un'albero. Piacerebbe anche a me tornare terra nella terra - terra sei alla terra tornerai (Gen. 3,19) -

Perché non fare cimiteri-boschi?- in.svezia - wiki   - unesco - fotos - cimitero-giardino

 - post - post -

Son pocos los afortunados enterrados cerca de un árbol. A mi también me gustaría volverme tierra en la tierra - tierra eres a la tierra volverás, Gen. 3,19 -.

¿Por qué no hacer cementerios-bosques? 

Carne inmortal

Yo le tengo horror a la muerte.

Mas a veces cuando pienso
que bajo de la tierra he de volver
abono de raíces,
savia que subirá por tallos frescos
árbol alto que acaso centuplique
mi mermada estatura,
me digo: Cuerpo mío,
tú eres inmortal.

Y con fruición me toco
los muslos y los senos,
el cabello y la espalda,
pensando: ¿palpo acaso
el ramaje de un cedro,
las pajuelas de un nido,
la tierra de algún surco
tibio como de carne femenina?

Y extasiada murmuro:
-Cuerpo mío: ¡estás hecho
de sustancia inmortal!

Juana de Ibarbourou


Quando l'uomo nasce è debole e duttile,
quando muore è forte e rigido.
Così come l'albero, mentre cresce, è tenero e flessibile,
e quando è duro e secco, muore.
Rigidità e forza sono compagni della morte;
debolezza e flessibilità esprimono la freschezza dell'esistenza.
Ciò che si è irrigidito non vincerà.
  Arsenij Tarkovskij


Amava il vento e si fece cremare, per una volta voleva essere interamente portato dal vento. Canetti

faggio


Fagus
In Italia è l'albero più diffuso.

Il bosco del Cansiglio (BL) uno di primi esempi di gestione del bosco, fu utilizzato per fare i remi dalla Serenissima Repubblica di Venezia.




Prunus

Prunus
Prunus persica (pesco)
 Prunus avium (ciliegio)
 Prunus cerasus (amarena)
 Prunus armeniaca (albicocco)
 Prunus dulcis (mandorlo)
 Prunus domestica (susino-prugno)

Chiaro di luna:
il pruno bianco torna
albero invernale

Yosa Buson

nei boschi - felci



Pteridophyta


El bosque en verano ninguna hoja se mueve así asusta.
yosa-buson


felce

"Siempre suspiro por ti, ¡oh bosque!,
y por ti, ¡oh campo!,
y por ti, ¡oh agua!
Estoy convencida de que en una vida ancestral,
hace ya miles de años,
yo tuve raíces y gajos, d
í flores,
sentí pendientes de mis ramas,
que eran como brazos jugosos y verdes,
frutas tersas, pesadas de zumo dulce;
yo estoy convencida de que hace un gran puñado de siglos, fui un arbusto humilde y alegre, enraizado a la orilla montuosa de un río.
Por eso siempre suspiro por ti, ¡oh bosque!, por ti, ¡oh campo!, y por ti, ¡oh agua!

Juana de Ibarbourou
 

palme



Palma - pianta della famiglia delle Arecaceae

pioppo

photo
Wu Guanzhong ,White Poplars,1996



Aspen

Pioppo

Populus_alba 

fotos

cipresso



Cupressus

l cipresso è stato associato col regno di Ade, o perché non crescono più quando vengono potati troppo severamente, o perché in Attica le famiglie in lutto sono inghirlandate con rametti e foglie di cipressi.

La  resina vegetale sul fusto ha la forma di goccioline del tutto simili a lacrime.

Taxodium_mucronatum


Silvano  veniva rappresentato in procinto di collocare a dimora una piantina di cipresso. (qui)
La trasformazione di CiparissoDomenichino 1616.